Dal 1850 carni scelte e salumi trentini

È il wurstel di Smarano, prodotto con carni di suino e bovino locali, sale marino e spezie naturali. È senza conservanti, polifosfati, lattosio, proteine del latte, additivi né glutine. Viene insaccato in budello naturale e affumicato con legno di faggio e ginepro.

La forma di questa bresaola è più allungata della «solita» bresaola, perché il vitellone è di taglia più piccola e la nostra ricetta prevede una lunga stagionatura dove il peso cala e gli aromi si concentrano.

I nostri nonni la preparavano con questa stessa ricetta. Prima dell’affumicatura con legno di faggio e ginepro rimane a marinare per venti giorni in infusione con erbe e aromi.

Un tempo la carne si metteva sotto sale privata del grasso per conservarla, mentre oggi la nostra salamoia è arricchita con spezie ed erbe aromatiche, vino rosso «lagrein» e succo di limone.

Durante la lunga stagionatura le carni si asciugano naturalmente, esaltando i profumi delle spezie e dell’affumicatura, rendendo al contempo le carni saporite e aromatiche.